SCONTO del 5%

Calcium Mineral Drink 250ml Salus

Aggiungere al carrello
  • Descrizione

IL CALCIO NELL'ORGANISMO

Il calcio e il minerale presente in maggior quantità nell'organismo. Almeno il 99% si trova nelle ossa e nei denti, depositato quasi tutto in forma di idrossiapatite, ma anche con presenza di quantità non trascurabili di fosfato di calcio non cristallizzato e bicarbonato, oltre a modeste quantità di altri sali. Questi minerali formano il 50% della massa scheletrica, mentre il rimanente è costituito da matrice organica composta di proteine, glicoproteina e proteoglicani su cui si depositano i sali di calcio. La piccolissima quantità (<10 g) di calcio presente nei fluidi organici e nelle cellule è criticamente importante per la regolazione di un numero incredibilmente alto di attività indispensabili alla vita della cellula.

La funzione dei nervi e dei muscoli, l'azione degli ormoni, la coagulazione del sangue, la mobilità cellulare sono esempi di funzioni regolate dal calcio. Poiché il calcio è implicato nel controllo di così tanti processi, è stato proposto un suo ruolo di" secondo messaggero" che media le risposte cellulari in maniera analoga ai nucleotidi ciclici. L'azione del calcio sembra essere modulata da un recettore intracellulare, la calmodulina, che lega il calcio quando la concentrazione aumenta

in risposta ad uno stimolo. Quando il calcio si lega alla calmodulina è in grado di modulare le attività di una serie di enzimi tra cui quelli implicati nel metabolismo dei nucleotidi ciclici, la fosforilazione delle proteine, le funzioni secretorie, la contrazione muscolare, l'assemblamento dei microtubuli, il metabolismo del glicogeno ed il flusso di calcio stesso.

Il calcio è assorbito nel duodeno e nel digiuno prossimale attraverso una proteina legante sintetizzata in risposta all'azione dell'1,25-diidrocolecalciferolo. L'assorbimento è inibito da sostanze che formano sali insolubili col calcio (ossalati, fitati, fosfati) e dai grassi non digeriti che formano saponi insolubili.

I sintomi della deficienza di calcio sono la tetania e le correlate alterazioni muscolari e neurologiche.

Queste sintomatologie si possono avere come conseguenza di una deficienza di vitamina D, nell'ipoparatiroidismo, nell'insufficienza renale ed in una dieta nettamente carente. Quando i livelli plasmatici scendono sotto quelli normali il calcio dell'osso viene metabolizzato per far aumentare la calcemia mentre è contemporaneamente inibita la formazione di nuovo osso. I1 bilancio negativo del calcio porta al rachitismo nei bambini ed all'osteomalacia negli adulti.

Numerosi motivi legati all'alimentazione, soprattutto un aumento dell'assunzione di fosfato conseguente all'uso di additivi alimentari contenenti fosfati, comportano insufficienti introduzioni di calcio. L'abbassarsi conseguente del rapporto Ca/P è attualmente ritenuto uno dei possibili determinanti della perdita di massa minerale ossea caratteristica della menopausa e, anche per il maschio, delle fasce di età più avanzate.

L'integrazione calcica risponde essenzialmente a due categorie di esigenze:

1) compensazione di situazioni più o meno severamente carenziali;

2) ricerca di effetti benefici a vari livelli, anche in presenza di normale disponibilità del minerale.
Gli integratori disponibili sono assai numerosi, ma da recenti studi e emerso che alcuni di essi possono
contenere rilevanti quantità di piombo, specie se derivati da minerali (dolomite) o da farine di ossa o di ostrica.

Non presenta alcun rischio di inquinamento né da piombo nè da radioattività (come altre sostanze di derivazione organica); attraversa facilmente la membrana cellulare ed è selettivamente utilizzato dai tessuti e dalle strutture carenti giungendo direttamente a stimolare la calmodulina cellulare. È inoltre privo di tossicità, non ha rischi di sovradosaggio e non comporta quindi problemi di eliminazione.

QUANDO È UTILE

1- Situazioni carenziali

X Osteoporosi in tutte le sue forme, segnatamente quella menopausale, e aggravata spesso da problemi gastrici di assorbimento, da regimi alimentari incongrui, dall'uso continuato di lassativi

X Rachitismo nei bambini, difetti di accrescimento, ecc. Xosteomalacia negli adulti Crampi muscolari e tetania

Lievi carenze possono comportare dolorabilità articolare diffusa, irregolarità di ritmo cardiaco, insonnia, disturbi della coagulazione.

2 - Utilizzo preventivo

Le particolari caratteristiche degli orotati consentono un largo impiego preventivo del calcio perché permettono l'ottimizzazione di molti sistemi enzimatici nei quali è essenziale. Così può essere impiegato nelle situazioni di premenopausa e menopausa per controllare numerosi disturbi di tipo vascolare e neurovegetativo evitando contemporaneamente il crearsi di condizioni che rendano necessari interventi più massivi. Nell'anziano, oltre a prevenire l'impoverimento di massa ossea, contribuisce a migliorare stati di ipertensione essenziale. In gravidanza può avere un ruolo importante nell'evitare l'insorgenza dell'ipertensione e della preeclampsia. Svolge anche azione preventiva e stabilizzatrice in numerose situazioni neurologiche e neuromuscolari; abbastanza spesso può essere in grado di controllare l'insonnia.

Tutte queste proprietà, comunque, sono tuttavia in dipendenza diretta dalla forma dell'integratore che consente l'introduzione delle quantità di minerale realmente necessarie: ogni tipo di sovradosaggio o di malassorbimento comporta un eccesso di eliminazione, con sovraccarico dell'emuntorio renale e possibile formazione di calcoli. L'uso dell'orotato, per le sue caratteristiche, offre al riguardo la massima sicurezza e costituisce la forma ottimale di assunzione.

BUONO A SAPERSI

Magnesio, calcio e potassio, assunti contemporaneamente, interagiscono tra loro riducendo drasticamente le rispettive percentuali di assorbimento. Altro effetto, legato alle fasi gastriche di dispersione, può essere la comparsa di una sgradevole sensazione gustativa, con alterazione della salivazione. E perciò opportuno che i sali in questione siano assunti separatamente a diverse ore di distanza (ad es. uno al mattino, uno la sera). In tal modo, inoltre, evitando fenomeni crociati di inibizione del transito di membrana, il fabbisogno cellulare viene correttamente e completamente soddisfatto.

Integratore alimentare di calcio in una base di estratti vegetali

Aiuta a integrare le riserve di calcio dell'organismo

Il calcio contribuisce al mantenimento di ossa e denti forti, inoltre regola il funzionamento di nervi e muscoli.

 

SALUS CALCIUM MINERAL-DRINK. Un solido aiuto per le tue ossa.

 Bottiglia da 250 ml

      ADATTO PER VEGETARIANI
     ADATTO PER VEGAN
     NON CONTIENE FONTI DI GLUTINE
     NON CONTIENE LIEVITO
     NON CONTIENE LATTOSIO
     NON CONTIENE ALCOL

DOSE GIORNALIERA RACCOMANDATA

 20 ml 2 volte al giorno, naturale o diluito con succhi di frutta. E' preferibile assumerlo prima di un pasto principale.

 INFORMAZIONI NUTRIZIONALI

    per 40 ml
 Valore energetico  224 kJ/52 kcal
 Proteine  < 1 g
 Carboidrati  13 g
 Grassi  < 1 g

    per 40 ml  % RDA*
 Calcio  400 mg  50

*RDA: Dose giornaliera raccomandata

    per 40 ml
 Estratto di carota   12,2 g
 Estratto di ibisco  4,08 g
 Estratto di spinacio   4,08 g
 Estratto di rosa canina   4,08 g

 Gli integratori alimentari non vanno intesi come sostituti di una dieta varia ed equilibrata e di uno stile di vita sano.


INGREDIENTI

     Estratto acquoso (54 %) di: carota (Daucus carota) radice, ibisco (Hibiscus sabdariffa) calice del fiore, spinacio (Spinacia oleracea) foglia, rosa canina (Rosa canina) buccia.
    Miscela di succhi di frutta concentrati (33,5 %) di: pera (Pyrus communis), arancio (Citrus sinensis), acqua, mango (Mangifera indica), uva (Vitis vinifera), estratto di carruba (Ceratonia siliqua), mela (Pyrus malus), limone (Citrus limon).
    Gluconato di calcio, lattato di calcio
    Farina del nocciolo di carruba, aromi naturali.