Aloe Vera Optima

L'Aloe Vera Barbadensis appartiene alla famiglia delle Aloaceae, che comprende ben 350 varietà diffuse su tutto il pianeta, ed è fra quelle di maggiore interesse cosmeticocurativo. Le foglie contengono una specie di mucillagine vegetale, in grado di trattenere grandi quantità d'acqua. Ciò la rende adatta a sopravvivere nei climi caldi e secchi.Proprietà depurative, nutrienti e riequilibranti.I riscontri più antichi sull'uso dell'Aloe Vera risalgono alle tavolette d'argilla dei Sumeri, nel 1700 a.C. Da diversi secoli, l'Aloe è un importante medicinale in Cina e rimane, tuttora, una cura di uso abituale. Recentemente, anche i ricercatori occidentali sono riusciti a dimostrare le molteplici qualità dell'Aloe Vera. Che, nell'ordine, sono:

1) depurare l'organismo dalle tossine, aiutando fegato, reni e sistema linfatico;

2) stimolare e riequilibrare il sistema immunitario;

3) proteggere l'apparato digerente, favorendo la

4) cicatrizzazione ed il ripristino della flora batterica;

5) nutrire le cellule e difenderle dagli agenti ossidanti

Aloe Vera: un concentrato di qualità.

Nell'Aloe le Vitamine presenti sono rappresentate dalle seguenti: A, B I , B2, B3, B6, B 12, C ed E; per quanto riguarda i minerali si trovano: il calcio, il fosforo, il ferro, il sodio, il magnesio, il manganese, il rame, lo zinco ed il cromo;

tra gli aminoacidi essenziali compaiono: l'isoleucina, la leucina, la lisina, la metionina, la fenilalanina, la treonina e la valina;

mentre tra gli aminoacidi secondari appaiono: l'ac. aspartico, l'ac. glutammico, l'alanina, l'arginina, la cisteina, la tirosina;

infine, gli enzimi contenuti sono costituiti da: amilasi, cellulari, lipasi, glucosio - ossidasi, bradichinasi, catalasi, creatina fosfokinasi, latticodeidrogenasi, siero - glutamico - piruvico - transaminasi.

12 minerali (dal Calcio allo Zinco), 9 enzimi digestivi, 7 aminoacidi essenziali, lignina, saponine, acido salicilico, steroli vegetali (antinfiammatori naturali), mono- e polisaccaridi, soprattutto gli acemannani. Le più recenti ricerche scientifiche hanno dimostrato che solo i polisaccaridi "pesanti" (di peso molecolare superiore al milione di Dalton) hanno la capacità di agire sul sistema immunitario, stimolando l'attività delle cellule immunitarie efavorendo l'eliminazione delle tossine.