Vitalità

Vitamine B

Le principali fonti alimentari di vitamine B sono i lieviti di birra e quelli alimentari, i semi, i semi integrali, le noci ed anche le frattaglie, gli ortaggi secchi o freschi, la frutta e i prodotti lattieri.

Le vitamine B costituiscono un gruppo di otto vitamine idrosolubili che hanno un ruolo importante nel metabolismo delle cellule (B1, B2, B3, B5, B6, B8, B9 e B12). Inizialmente si pensava che agissero come un unico componente chimico, chiamato vitamina B, come succede per la vitamina C, ma da ulteriori ricerche è emerso che in realtà vi sono diversi componenti distinti che coesistono negli stessi alimenti.

Ad eccezione della vitamina B3, che è prodotta in piccole quantità dall’organismo, e della vitamina B12, che viene immagazzinata in alcuni organi, le altre vitamine del gruppo B devono essere fornite regolarmente tramite l’alimentazione, siccome non sono immagazzinate. Le vitamine B svolgono spesso un’azione congiunta a beneficio della salute del nostro corpo. È stato dimostrato che le vitamine B accelerano il metabolismo, aiutano a mantenere pelle e muscoli sani, migliorano il sistema immunitario e il sistema nervoso e stimolano la crescita delle cellule nonché la divisione cellulare.

Ferro

La carne rossa, le carni avicole, il pesce e i frutti di mare contengono ferro sia eminico che non eminico. La frutta secca, la melassa, i chicchi interi, le leguminose, gli ortaggi freschi, la frutta a guscio, i semi, le uova e i prodotti lattieri contengono unicamente ferro non eminico. La percentuale di assorbimento media del ferro eminico è di circa il 25% (dal 15% al 35%), mentre quella del ferro non eminico è pari a circa il 5% (dal 2% al 20%).

Negli alimenti il ferro è presente sotto due forme principali: eminico e non eminico.

Il ferro è presente nell’emoglobina dei globuli rossi che trasportano l’ossigeno alle cellule. Inoltre è presente nella mioglobina, sostanza simile all’emoglobina, che aiuta i muscoli ad immagazzinare l’ossigeno. Il ferro è fondamentale per la produzione dell’adenosina trifosfato (ATP), principale fonte dell’energia corporea. Interviene in diversi processi fisiologici, come la regolazione della crescita delle cellule e la loro differenziazione. L’organismo non può sintetizzare il ferro e deve quindi procurarselo dagli alimenti. Siccome la natura è ben organizzata, quando le riserve di ferro dell’organismo diminuiscono, il tasso di assorbimento aumenta. Quando invece le riserve sono elevate, l’assorbimento diminuisce; questo implica un’azione di protezione contro gli effetti tossici dovuti ad un eccesso di ferro nell’organismo.

Ferro Vital Ortis

Aggiungere al carrello

Ferro Vital flacone Ortis

Aggiungere al carrello